Cuore e cervello, un’associazione quanto mai indissolubile con un tramite, il sistema circolatorio, da tenere accuratamente in ordine!


Perché farlo?

Per valutare il rischio legato cerebro - vascolare all’associazione di più fattori, per delineare il profilo di ogni singolo paziente e correggere precocemente i fattori suscettibili di un intervento preventivo.


Quando iniziare a fare prevenzione? 

Dipende dalla presenza di familiarità per patologie cerebrovascolari (ictus, infarto, malattia coronaria, fibrillazione atriale, dislipidemia) o dalla presenza di fattori di rischio già noti ma i 45/ 50 anni sono indicati come un timing corretto.


Fattori di rischio da controllare:

- Fumo da sigaretta

- Valori della pressione arteriosa

- Valori  del colesterolo (in particolare LDL) o trigliceridi

- Valori dell’omocisteinemia

- Assunzione della pillola anticoncezionale e/o terapia ormonale sostitutiva

- Presenza di Aura emicranica

- Controllo glicemia o altre sindromi metaboliche

- Presenza di pervietà del forame ovale

- Escludere una stenosi carotidea

- Escludere alterazioni del ritmo cardiaco (aritmia)

- Assunzione smoderata di alcol

- Vita troppo sedentaria e obesità


Fattori di rischio non modificabili: 

- Età superiore a 65 anni, sesso maschile e familiarità.


Esami da svolgere:

- Ecocardio più eventuale esecuzione di eco-cardio trans-esofageo (se presente pervietà del forame ovale o per visualizzare auricola sx);

- Eco-tsa;

- Doppler transcranico per la valutazione del circolo intra-cranico più eventuale m.d.c per la ricerca della pervietà del forame ovale;

- Holter cardiaco;

- Esami sierici: colesterolo totale, HDL e LDL, trigliceridi, glicemia, omocisteinemia o esami specifici denominati Tests della trombofilia per escludere la presenza di alterazioni congenite della coagulazione che possano favorire la formazione di trombi;

- Eventuale Holter pressorio se sono stati riscontrati valori occasionali sopra il valore di norma;

- Eventuale ECG da sforzo o eco-stress. 


Come eseguirlo o richiedere un check-up cerebro-vascolare?

È possibile organizzarlo sia ambulatorialmente, sia con un ricovero di un giorno nel reparto dei Privati dell’Istituto Clinico Città di Brescia, a carico del paziente rimborsabile tramite la propria assicurazione privata.


Tanto per saperlo…

- Fumatore: chi fuma quotidianamente (anche una sigaretta) o ha smesso da meno di 12 mesi

- Diabetico: chi presenta valori di glicemia a digiuno ≥ 126 mg/dl in almeno due misurazioni nell’arco di 7 gg. + valori della Hb glicata superiori alla norma

- Normoteso: chi presenta valori sistolici < 140 mm Hg diastolici < 90 mm Hg