QUANDO RIVOLGERSI AL NEUROLOGO:

- Dolore al collo con o senza irradiazione all’arto superiore con sensazione di contrattura persistente della muscolatura cervicale 

- Dolore alla schiena con o senza irradiazione all’arto inferiore o lombalgia persistente

- Nevralgia del trigemino

- Nevralgia post-herpetica

- CRPS (Complex Regional Pain Syndrome) = dolore urente con modificazioni cutanee e/o edema insorto dopo un lieve trauma o un intervento chirurgico = algodistrofia


ESAMI DIAGNOSTICI UTILI:

   RMN della colonna cervicale o lombo-sacrale o Tac della colonna

RMN della colonna cervicale o lombo-sacrale o Tac della colonna

   
  
 0 
 0 
 1 
 30 
 171 
 ** 
 1 
 1 
 200 
 14.0 
  
  
 96 
 800x600 
  
    
  
 Normal 
 0 
 
 
 14 
 
 
 false 
 false 
 false 
 
 IT 
 JA 
 X-NONE 
 
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
 
 
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
    
  
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
  
   
 
 /* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
	{mso-style-name:"Tabella normale";
	mso-tstyle-rowband-size:0;
	mso-tstyle-colband-size:0;
	mso-style-noshow:yes;
	mso-style-priority:99;
	mso-style-parent:"";
	mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
	mso-para-margin:0cm;
	mso-para-margin-bottom:.0001pt;
	mso-pagination:widow-orphan;
	font-size:10.0pt;
	font-family:"Times New Roman";}
 
    Teletermografia  :    per una definizione del dolore (neuropatico o altro), per l’identificazione della radice irritata a livello cervicale o lombare, per l’individuazione di un’area algodistrofica 

Teletermografia: per una definizione del dolore (neuropatico o altro), per l’identificazione della radice irritata a livello cervicale o lombare, per l’individuazione di un’area algodistrofica 

   
  
 0 
 0 
 1 
 18 
 104 
 ** 
 1 
 1 
 121 
 14.0 
  
  
 96 
 800x600 
  
    
  
 Normal 
 0 
 
 
 14 
 
 
 false 
 false 
 false 
 
 IT 
 JA 
 X-NONE 
 
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
 
 
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
    
  
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
  
   
 
 /* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
	{mso-style-name:"Tabella normale";
	mso-tstyle-rowband-size:0;
	mso-tstyle-colband-size:0;
	mso-style-noshow:yes;
	mso-style-priority:99;
	mso-style-parent:"";
	mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
	mso-para-margin:0cm;
	mso-para-margin-bottom:.0001pt;
	mso-pagination:widow-orphan;
	font-size:10.0pt;
	font-family:"Times New Roman";}
 
    Elettomiografia   e/o Potenziali evocati somatosensoriali:    per la definizione del danno radicolare e sua quantificazione    

Elettomiografia e/o Potenziali evocati somatosensoriali: per la definizione del danno radicolare e sua quantificazione 


TERAPIA:

- Farmacologica per curare la malattia e quindi ridurre l’utilizzo di analgesici

- Infiltrazioni paravertebrali

- Stimolazione con tDCS (stimolazione elettrica transcranica)

- Ciclo di terapia antalgica con tecniche di neuro stimolazione